Cos’è e a cosa serve un erogatore dell’acqua domestico

Quante volte alla settimana dovete recarvi ad acquistare l’acqua al supermercato? Quante volte avete detto di essere stanchi di portare pesi e riempire così velocemente il sacco della plastica? 

La soluzione a questo difetto di praticità e alle difficoltà di smaltimento della plastica c’è e ha un nome: si tratta dell’erogatore d’acqua domestico.

L’erogatore d’acqua domestico è un dispositivo che si collega alla rete idrica che raggiunge il vostro appartamento e vi permette di bere l’acqua del rubinetto dopo averla sottoposta a microfiltrazione.

Per funzionare questa tecnologia richiede soltanto una presa di corrente e un accesso alla rete dell’acquedotto ed è facile smentire anche eventuali dubbi sull’ingombro: oltre al distributore d’acqua a colonna, che richiede effettivamente un po’ di spazio, troverete in commercio distributori d’acqua da tavolo, che si posizionano su qualunque mobile della cucina e hanno più o meno le dimensioni di una macchina del caffè, e distributori sottolavello, che spariscono sotto al lavandino e si comandano dai pulsanti presenti sul rubinetto.

I vantaggi dell’erogatore d’acqua domestico

Le associazioni dei consumatori e le migliaia di analisi chimiche realizzate nel corso degli anni nel settore pubblico e privato l’hanno confermato: l’acqua della rete idrica nazionale è senza dubbio la migliore acqua che si possa bere. 

Molti luoghi comuni -come per esempio il fatto che una maggior presenza di calcare possa causare la formazione di calcoli- sono stati smentiti dalla scienza, come conferma anche l’Istituto Superiore della Sanità.

L’acqua di acquedotto è inoltre, in generale, più controllata di quella imbottigliata dalle multinazionali dell’acqua, perché per legge deve essere potabile quindi idonea al consumo umano e animale.

Quel che è certo è però la presenza di cloro nell’acqua potabile. La clorazione è indispensabile proprio per evitare l’esposizione a microrganismi potenzialmente patogeni: nei primi del ‘900 l’uso del cloro nell’acqua potabile ha giocato un ruolo di primo piano nella battaglia contro tifo, colera e dissenteria.

Nel corso del tempo si è però compreso che la concentrazione di cloruri nell’acqua doveva essere sottoposta a controllo ed oggi la legge italiana stabilisce che esso è ammesso nell’acqua di rubinetto solo in minime quantità, nel rispetto di quanto raccomandato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.

In questo contesto un erogatore d’acqua domestico è di grande aiuto perché grazie alla microfiltrazione e alle tecnologie di cui è dotato riesce ad eliminare il cloro dall’acqua potabile, migliorandone il sapore e rendendola ancora più sicura.

Se questo non basta a stimolare la vostra curiosità c’è molto altro da prendere in considerazione.

L’acqua di rubinetto microfiltrata con l’erogatore d’acqua domestico è acqua alla spina: viene consumata subito dopo essere stata erogata e depurata all’interno del dispositivo. L’acqua imbottigliata, invece, è stata conservata per un tempo non verificabile all’interno di un contenitore in PET, con relativi potenziali rischi per la salute.

Il riciclo della plastica è in Italia difficoltoso: solo il 40% della plastica raccolta viene riciclata e una buona parte, purtroppo, si disperde nell’ambiente, in particolare in quello marino.

Procurarsi l’acqua al supermercato (ma anche alle casette dell’acqua comunali) richiede un certo sforzo fisico, assolutamente non adatto, in particolare, alle persone anziane o affette da patologie. Per bere da un erogatore d’acqua domestico, per riempire una caraffa da tenere in fresco e portare a tavola, per passare un bicchiere d’acqua ai piccoli di casa velocemente, è invece sufficiente premere un pulsante.

Non si può poi non tenere conto dei costi: una volta acquistato l’erogatore d’acqua domestico non comporta costi aggiuntivi (ad esclusione della sostituzione annuale dei filtri) e l’acqua di acquedotto è molto economica; l’acquisto di acqua in bottiglia pesa invece sulle famiglie in maggior misura. Per rendersene conto basta controllare le tariffe del gestore del servizio idrico della vostra zona e confrontarle con il prezzo medio dell’acqua che si acquista al supermercato: la differenza è spropositata.

SMART, la linea intelligente di erogatori d’acqua domestici by ACQUALYS

ACQUALYS SMART è la gamma di distributori d’acqua che abbiamo sviluppato per le esigenze delle famiglie. Installare in casa uno di questi modelli significa rinunciare per sempre alla plastica, smettere di portare pesi e di preoccuparsi dell’approvvigionamento periodico di acqua da bere. 

Non resterete più senza acqua potabile perché ne avete una riserva inesauribile dal rubinetto! Grazie ad ACQUALYS Smart berrete inoltre un’acqua privata del cloro, inodore e insapore.

Siete amanti della praticità? Preferite un modello che si fa notare o vorreste nascondere la “magia” dell’acqua microfiltrata sotto al lavello e stupire i vostri ospiti servendo un bicchiere d’acqua buonissima direttamente dal lavandino? Scegliete il modello di erogatore d’acqua domestico perfetto per voi consultando la pagina dedicata o scriveteci per altre informazioni.