Cos’è il Global Compact e perché migliorerà il mondo

global-compact-sostenibilità-ambiente

Era il 1999 quando Kofi Annan, ex segretario delle Nazioni Unite, proponeva per la prima volta la sottoscrizione di un Patto Globale tra le Nazioni Unite e tutti i leader dell’economia mondiale: si tratta di un momento storico che costituisce il primo tentativo di allineamento tra gli apparentemente contrapposti obiettivi privati delle aziende e quelli globali della comunità internazionale.

Il Global Compact vede la luce nel luglio del 2000 ed è da allora che ispira l’operato delle oltre 18.000 aziende firmatarie, appartenenti a 160 diversi paesi.

In questi giorni di rinnovato interesse per la questione ambientale e per le storture della globalizzazione, siamo orgogliosi di ricordare che Waterlogic, leader mondiale dei purificatori d’acqua, e di cui noi di Acqualys siamo unici distributori in Italia, è proprio una delle aziende aderenti al patto.

Cos’è, concretamente, il Global Compact?

Il Global Compact è un impegno ufficiale di portata internazionale, sottoscritto dai top manager di imprese di ogni settore e con cui le stesse si assumono la responsabilità di lavorare attivamente alla creazione di un’economia sostenibile. Waterlogic e tutte le aziende partecipanti promuovono ed applicano i 10 principi fondamentali del Global Compact relativi alla tutela dell’ambiente, al rispetto dei diritti dei lavoratori e al mantenimento di elevati standard lavorativi.

Per esempio il principio 7 obbliga ad adottare un approccio preventivo nei confronti delle sfide ambientali e l’8 ad intraprendere iniziative di promozione della responsabilità ambientale, mentre, secondo il principio 9, Waterlogic si impegna ad “incoraggiare lo sviluppo e la diffusione di tecnologie che rispettino l’ambiente”.

Di fondamentale importanza sono anche i 17 SDGs, sigla per “Sustainable Development Goals”, ovvero obiettivi di sviluppo sostenibile.

L’obiettivo numero 15 incoraggia le imprese ad azzerare l’impatto delle attività produttive sugli ecosistemi e gli habitat terrestri, integrando la conservazione della diversità biologica nelle strategie di business. L’obiettivo numero 6 obbliga i firmatari a gestire in modo sostenibile le risorse idriche, al fine di garantire a tutti la disponibilità dell’acqua, il numero 14 a conservare e utilizzare in modo durevole gli oceani, i mari e le risorse marine e il 13 a promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere il cambiamento climatico.

Tuttavia, il nostro impegno aziendale non è solo teorico, né “sulla carta”.

Acqualys e Waterlogic per l’ambiente

Anche se scienziati e attivisti cercano di attirare attenzione sui questi temi da moltissimi anni, negli ultimi giorni il dibattito intorno alle scelte di vita sostenibili si è infiammato grazie a Greta Thunberg e al Fridays for Future, lo sciopero per il clima giunto alla sua terza edizione: solo in Italia più di un milione di ragazzi è sceso in piazza, chiedendo un impegno dei governi ma anche dei singoli cittadini per la difesa del pianeta.

Questa onda verde che si sta alzando da tutti gli angoli del globo dovrebbe, secondo noi, far riflettere le aziende sul fatto che il tema della sostenibilità ambientale non è più rimandabile. Anche se possiamo avere la sensazione di non avere un controllo sulle decisioni importanti, che spettano alla politica e ai capi di stato, anche se questo implica la tentazione di adottare un atteggiamento rinunciatario e passivo, occorre invece che tutti, privati cittadini, famiglie ed aziende, si attivino per dare il loro contributo.

Insieme al nostro partner Waterlogic ci siamo da sempre fatti portatori di questo messaggio, nella nostra comunicazione d’impresa ma anche e soprattutto nella linea di condotta operativa e attraverso i nostri prodotti.

In particolare:
– lavoriamo attivamente affinché sia drasticamente ridotto il consumo di bottiglie di plastica, cui spetta, purtroppo, all’Italia un vergognoso primato;
– grazie alla certificazione “Energy Star”, attribuita agli erogatori d’acqua della gamma Waterlogic, offriamo ai clienti la possibilità di ridurre in misura permanente il consumo di energia e la produzione di gas serra;
– aiutiamo le aziende ad avvicinarsi al tema della sostenibilità in molti modi diversi: per esempio garantendo la riciclabilità dei componenti dei nostri prodotti, ma anche con soluzioni originali integrate, dettagli importanti come i meccanismi di rilevamento delle perdite, i sistemi anti allagamento e la modalità “sleep” degli erogatori d’acqua.

“Un migliaio di parole non lasciano un’impressione tanto profonda quanto una sola azione”.
Henrik Ibsen