I PURIFICATORI D’ACQUA ACQUALYS SONO IDONEI A FRUIRE DEL CREDITO D’IMPOSTA PARI AL 50% (LEGGE 30 dicembre 2020, n. 178).

Estate: 5 trucchi per bere di più

L’estate è una delle stagioni più belle dell’anno. Tanto attesa e tanto amata è quella in cui, a causa del forte caldo e dell’afa, il nostro organismo ci chiede di bere più acqua

L’estate è una delle stagioni più belle dell’anno. Tanto attesa e tanto amata è quella in cui, a causa del forte caldo e dell’afa, il nostro organismo ci chiede di bere più acqua. Il corpo umano, infatti, non è in grado di immagazzinarla e per questo ha bisogno di reintegrare costantemente i liquidi onde evitare il rischio disidratazione.

Le alte temperature estive causano intensa sudorazione che, insieme all’aria troppo calda o troppo fredda dovuta ai condizionatori, provoca la perdita dei sali minerali, genera spossatezza, senso di svenimento, mal di testa, difficoltà a concentrarsi, crampi e dolori muscolari. L’alleato migliore per contrastare questi spiacevoli inconvenienti è l’acqua.

Bere di più durante i mesi estivi può sembrare normale perché, a parte la popolazione anziana che tende a percepire meno lo stimolo alla sete, quasi tutti hanno più voglia di acqua. Ma, se anche il caldo non basta, diventa necessario sperimentare qualche trucco utile a raggiungere l’obiettivo.

Bere di più? Ecco i nostri consigli

Se generalmente si consiglia l’assunzione di 1,5/2 litri di acqua al giorno, in estate il fabbisogno diventa più elevato. Il suggerimento è quello di arrivare ai 2,5 litri in media che possono aumentare o leggermente diminuire a seconda dell’età, dello stile di vita, del tipo di lavoro che si conduce e degli eventuali sport praticati.

Lo abbiamo detto tante volte, l’acqua fa bene a ogni età sia al corpo che alla mente. L’importante e non dimenticarsi di berla! Per questo abbiamo pensato di stilare una lista di 5 pratici consigli per aiutarvi a bere di più anche durante la bella stagione. Scopriamoli insieme:

L’acqua aromatizzata, è perfetta per l’estate perché rinfresca e depura, è un’ottima idea per stuzzicare la voglia di bere anche in chi non sempre ne sente l’esigenza.

  1. Bere tante volte durante tutto il giorno. Distribuire i bicchieri d’acqua nell’arco della giornata è molto importante per garantire all’organismo di approvvigionarsi del giusto quantitativo di liquidi. Ad esempio: 4 bicchieri la mattina (il primo appena svegli a stomaco vuoto) e altri 4 da suddividere tra il pomeriggio e la sera. Provate a bere anche prima dei pasti, vi aiuterà a farvi sentire più sazi e a mangiare più lentamente.
  2. Portate una bottiglietta d’acqua sempre con voi quando siete all’aria aperta. A lavoro o a casa, ricordatevi di utilizzare i distributori d’acqua.
  3. Pausa caffè? Si ma non solo. Per gli amanti dell’espresso risulta davvero difficile rinunciare a una tazzina di oro nero. Però, se siete al bar, fatevi dare anche un bicchierino d’acqua da consumare prima del caffè e fate la stessa cosa anche se lo prendete in ufficio o a casa. La consuetudine di bere un po’ d’acqua arriva dal passato. Bar e torrefazioni servivano dell’acqua ai propri clienti perché ripulissero il palato per poi apprezzare tutte le sfumature del caffè.
  4. Dissetarsi con l’acqua aromatizzata detta anche infused water. Perfetta per l’estate perché rinfresca e depura, è un’ottima idea per stuzzicare la voglia di bere anche in chi non sempre ne sente l’esigenza. Ottenere delle gustose acque demineralizzate è davvero semplice: aggiungete i vostri ingredienti preferiti scegliendo tra frutta fresca, erbe aromatiche, menta, basilico, stevia. Lasciate il tutto in infusione per alcune ore in un barattolo di vetro con coperchio a chiusura ermetica o in una brocca. Mettete il contenitore a riposo in frigo. Una volta pronta, filtrate l’acqua e gustate il suo fresco sapore.
  5. Usate il bicchiere giusto. Il trucco è semplice e pochi lo sanno. Se avete difficoltà a bere anche in estate, provate a utilizzare bicchieri bassi e larghi. Vi sembrerà di bere poco anche se in realtà farete proprio il contrario. Questi particolari bicchieri, infatti, hanno una maggiore capienza rispetto a quelli classici da cucina o di plastica.

Scegliere bene anche gli alimenti

Oltre all’acqua, reintegrare i liquidi vuol dire saper scegliere cibi e bevande adatte alla stagione. Se spremute e centrifugati possono essere consumati con moderazione, birra, vino, bevande gassate e alcolici sono da limitare al massimo perché fortemente disidratanti. Per quanto riguarda gli alimenti, invece, è bene puntare su frutta e verdura ricche di liquidi (circa l’85%) e minerali. Come segnala anche il centro di ricerca CREA nelle sue linee guida sull’assunzione di acqua, non tutti gli alimenti ne contengono lo stesso quantitativo. Ok ad esempio a cetrioli, angurie e meloni, tipicamente estivi, freschi e dissetanti. No, invece ai fritti, ai cibi grassi e ai salumi.

Come abbiamo visto, l’acqua è un toccasana per tutti. Amica del nostro organismo, se bevuta in abbondanza oltre ad apportare la giusta dose di liquidi, può aiutare a combattere il caldo e ad allontanare il rischio di insolazione.