Benessere Organizzativo: come aumentare la produttività sul lavoro partendo da un distributore d’acqua

Dispenser e Erogatori d'acqua Acqualys

I temi del benessere organizzativo e lavorativo sono in fase di discussione da molti anni ed ultimamente sono stati al centro di un adeguamento normativo. Diversi studi hanno dimostrato che il benessere dei lavoratori è strettamente correlato ad una maggiore efficienza e produttività.
In questo articolo scopriremo quali sono i vantaggi del benessere organizzativo per l’azienda ed i suoi collaboratori.
Cos’è il benessere organizzativo?

La definizione di benessere organizzativo deriva dal libro del 2003 di Avallone e Bonaretti, e lo descrivono come “la capacità di un’organizzazione di promuovere e mantenere il più alto grado di benessere fisico, psicologico e sociale dei lavoratori in ogni tipo di occupazione”.
Infatti, la relazione tra azienda e dipendenti incide molto sulla motivazione poiché la condivisione dei valori ed  il senso di appartenenza condizionano le attività di ogni individuo dell’organizzazione.

Il benessere psicofisico si compone di molte variabili come la fiducia nelle persone, la collaborazione, il coinvolgimento e la motivazione che si riflettono su un aumento della produttività e della soddisfazione personale.
È infatti dimostrato da numerosi studi come l’efficienza sia maggiore in ambienti lavorativi dove i dipendenti si dicono soddisfatti del clima nel quale lavorano.
 

Contribuire al benessere lavorativo istallando un distributore d’acqua

Non vi è una vera e propria ricetta per ottenere il benessere lavorativo e di conseguenza aumentare la produttività della propria azienda poiché vanno analizzati i singoli casi, ma esistono alcuni aspetti che, se applicati correttamente, possono notevolmente migliorare il clima lavorativo.

La condivisione degli obbiettivi, ad esempio, è una dei primi asset su cui focalizzarsi poiché sentirsi parte integrante di un’organizzazione permette ai collaboratori di condividere ed assimilare i valori ed i traguardi aziendali. Anche la partecipazione è fondamentale e bisogna tentare sempre di diminuire la distanza tra collaboratori e vertici per camminare insieme verso un unico risultato.
Lo stesso vale per la soddisfazione, poiché quando un collaboratore è soddisfatto del proprio lavoro inevitabilmente sarà predisposto a perseguire e raggiungere risultati migliori. Anche la comunicazione assume un ruolo di importanza e dovrebbe essere sempre curata in modo da non incorrere in asimmetrie comunicative. Per garantire benessere lavorativo serve anche meritocrazia: valutazioni corrette sui lavoratori permettono di sviluppare le skill di ogni individuo e conseguentemente puntare ad un miglioramento continuo delle performance.

 

Un distributore d’acqua come strumento per migliorare il benessere dell’individuo

Secondo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (European Food Safety Authority, EFSA) gli adulti dovrebbero bere almeno 2 litri d’acqua al giorno per garantire un benessere psicofisico e parallelamente aumentare la produttività dell’individuo.

Infatti, secondo le teorie della psicologia del benessere, la soddisfazione un individuo è strettamente correlata al benessere fisico e mentale.

Installare un distributore d’acqua in un ufficio può aumentare sensibilmente le condizioni lavorative dei dipendenti e di conseguenza la produttività. Con gli avanzamenti raggiunti e grazie alle nuove tecnologie Waterlogic, Acqualys è in grado di fornire dei distributori d’acqua perfetti per i contesti lavorativi.
Gli erogatori sono semplici da installare in quanto necessitano solo di una presa elettrica, un allacciamento idrico nelle vicinanze e possiedono un design elegante che li rende adatti a qualsiasi arredamento.

Il benessere organizzativo è la chiave per il successo di qualsiasi organizzazione e possiamo affermare che contribuire al benessere fisico e mentale dei propri dipendenti aumenta sensibilmente le performance aziendali, dunque, perché non iniziare da un distributore d’acqua?