I PURIFICATORI D’ACQUA ACQUALYS SONO IDONEI A FRUIRE DEL CREDITO D’IMPOSTA PARI AL 50% (LEGGE 30 dicembre 2020, n. 178).

Alcuni buoni motivi per scegliere un distributore d’acqua per l’ufficio

distributore d'acqua per ufficio

Offrire accesso ad un’adeguata quantità d’acqua potabile, sul luogo di lavoro, è un obbligo di legge. Un erogatore d’acqua per l’ufficio offre numerosi vantaggi che vanno al di là del semplice rispetto delle norme come, ad esempio: benefici per la salute, convenienza economica e rispetto per l’ambiente.

Distributore d’acqua per l’ufficio collegato alla rete idirca e boccioni a confronto

 

Nel nostro paese i boccioni d’acqua sono ancora molto diffusi nelle aziende. Non tutti ne conoscono però le potenziali criticità.

  1. Rischi per la salute

La qualità dell’acqua dei boccioni dipende da molte cose: normalmente è stata imbottigliata settimane (o mesi) prima del consumo. La salubrità dell’acqua dipende quindi molto dal fatto che sia stata stoccata e trasportata adeguatamente (ad esempio, senza l’esposizione al sole). Inoltre, i boccioni, hanno ‘rubinetti’ di erogazione esposti al contatto con i bicchieri o alle mani degli utenti: per questa ragione possono facilmemte doventare veicoli di trasmissione di virus o batteri (tra questi si incontrano frequentemente patogeni come i Norovirus che provocano diarrea e vomito).

I distributori d’acqua per l’ufficio collegati alla rete idrica, se scelti opportunamente, purificano l’acqua ad ogni erogazione grazie alla combinazione di più tecnologie (filtrazione, azione battericida con luce UV ed altre ancora, a seconda dei modelli)

  1. Gestione successiva all’installazione

Una volta installato, un erogatore d’acqua collegato alla rete idrica non richiede quasi nessun intervento: per un mantenimento in efficienza sono sufficienti due sanificazioni l’anno (normalmente con cadenza semestrale) e la concomitante sostituzione del filtro e della lampada UV.

Se si usano i boccioni, invece, occorre mantenere uno stoccaggio di boccioni pieni (per sostituire quelli vuoti), uno stoccaggio dei vuoti (finchè il fornitore non viene a ritirarli) e occorre occuparsi della sostituzione dei vuoti (che non è agevole, visto che il peso di un boccione è tipicamente poco meno di 20 kg). Tutto questo, ovviamente, in aggiunta alle sanificazioni periodoche dell’apparato.

  1. Inquinamento da plastica

Più di 8 milioni di tonnellate di plastica sono riversate ogni anno nei nostri oceani: è responsabilità di tutti ridurre la nostra dipendenza dalla plastica. L’utilizzo di distributori d’acqua da ufficio in combinazione con una dotazione individuale di bottiglie riutilizzabili (in vetro, alluminio o tritan) fa sì che si possa liberare il proprio posto di lavoro dalla plastica, contribuendo a ridurre l’inquinamento a livello globale.

 

I vantaggi di un distributore d’acqua per l’ufficio collegato alla rete idrica

 

Gli erogatori d’acqua per l’ufficio collegati alla rete idrica hanno molteplici benefici. Eccone qui illustrati i 3 principali.

 

1) Acqua sicura perché priva di batteri

Le assenze legate a malattia rappresentano un costo rilevante per le aziende. Gli erogatori d’acqua collegati alla rete idrica possono ridurre l’incidenza delle assenze per malattia in quanto riducono il rischio di patologie derivanti da contaminazione batterica. Scegliendo ad esempio un erogatore della gamma Waterlogic, distribuito in Italia da Acqualys, si ha la certezza di un’acqua pura al 99,9999% grazie alla combinazione di 3 tecnologie come il Firewall (che utilizza i raggi ultravioletti per eliminare eventali microorganismi presenti nell’acqua), la filtrazione (per eliminare cloro e altre particelle eventualmente in sospensione) e il BioCote (un trattamento delle superfici agli ioni d’argento, per eliminare i batteri anche dalla superficie esternal dell’erogatore).

2) Riduzione dei costi (e costi certi)

Un distributore d’acqua per l’ufficio collegato alla rete idrica richiede interventi di manutenzione soltanto due volte l’anno, con la sostituzione del filtro e della lampada UV. Aqualys ad esempio, offre un servizio ‘senza preoccupazioni e senza soprese’ in quanto, a fronte di un canone mensile prestabilito, si occupa della manutenzione periodica dell’erogatore ed eventualmente anche di quella straordinaria nel caso si verifich un malfunzionamento. Senza sorprese e senza costi occulti. E più si consuma, più si risparmia.

3) Rispetto dell’ambiente

Gli erogatori d’acqua per ufficio contribuiscono a ridurre le emissioni di CO2 fino al 72% rispetto ai boccioni. Gli erogatori della gamma Waterlogic, distribuiti in Italia da Acqualys, hanno ottenuto la certificazione dalla Carbon Trust, organizzazione che si occupa della certificazione della riduzione delle emissioni di carbonio. Tale certificazione riguarda tutti gli aspetti relativi agli erogatori d’acqua per l’ufficio: dalla loro produzione, al trasporto e all’installazione, fino alla loro manutenzione e smaltimento.

 

Fai la scelta giusta per la tua azienda: scegli un distributore d’acqua

Il problema dell’inquinamento da plastica è enorme ed è legato a pratiche (l’uso sempre più frequente di prodotti in plastica usa e getta)  consolidatesi nel tempo: per questo non esiste una soluzione semplice e rapida al problema. Adottare però comportamenti responsabiliti e più ecosostenibili come installare erogatore d’acqua per l’ufficio collegato alla rete idrica, rappresenta un primo passo in questa direzione.